PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

LISTA “CENTROSINISTRA PER VERNIO”

QUINQUENNIO 2014-2019

Il nostro paese ormai da alcuni anni sta affrontando con non poca fatica la peggior crisi avvenuta dopo la Seconda Guerra Mondiale. Questa causa un profondo malessere, che si manifesta a livello globale ma che in Italia presenta caratteri peculiari. Infatti la crisi non interessa solo l’economia ma anche la fiducia che il cittadino ripone nelle istituzioni, nella politica e nella democrazia. Occorre riconquistare questa fiducia, e bisogna farlo con onestà, coraggio ed ottimismo. “Politica vuol dire realizzare” diceva Alcide De Gasperi e questo non è mai stato così vero come lo è oggi. In questo clima di profondi mutamenti e disagi bisogna lavorare con impegno e serietà, sapendo guardare al futuro, senza, però, dimenticarsi del presente e delle problematicità della vita quotidiana. Questa crisi ha impoverito il tessuto produttivo, ha aumentato la disoccupazione, ha spremuto i ceti medi, ha creato barriere all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: in poche parole ha ampliato la diseguaglianza.

Le forze del centrosinistra assunsero nel 2009 la decisione di stringere un’alleanza sul piano locale per il governo del Comune. La proposta politico-amministrativa riscosse allora un consenso ampio che ha consentito di lavorare nel quinquennio trascorso con forte coesione e impegno e per la realizzazione di un programma corposo che ha prodotto grandi risultati per la Comunità locale, riuscendo ad attivare interventi, alcuni dei quali ancora in corso.

Oggi il Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà, Federazione della Sinistra si sono dunque unite nella lista “Centrosinistra per Vernio” e con questo programma vogliono proporre alla Comunità un nuovo impegno, che forte dalle realizzazioni del passato, vuole affrontare le sfide del futuro su alcuni obiettivi di fondo:

Lavorate tutti, casa per casa, azienda per azienda, strada per strada, dialogando con i cittadini, con la fiducia per le battaglie che abbiamo fatto, per le proposte che presentiamo, per quello che siamo stati e siamo… è possibile conquistare nuovi e più vasti consensi alle nostre liste, alla nostra causa, che è la causa della pace, della libertà, del lavoro, del progresso della nostra civiltà” cosi affermava Enrico Berlinguer nel suo ultimo comizio. Partendo da questo suo indelebile insegnamento e stimolo vogliamo collaborare con i cittadini di Vernio per incentivare un nuovo modo di far politica. Il principio di democrazia deve tornare ad essere considerato nel suo unico e vero significato di sovranità del popolo. Le idee devono contare più delle persone.

Promuovere il potenziamento dei nostri enti affinché possano offrire un servizio efficiente ed efficace, snellendo le procedure burocratiche anche per il mondo del lavoro. La burocrazia deve essere funzionale per gli interessi della collettività e non un ostacolo.

Attuare soluzioni per attenuare gli effetti economici e sociali della crisi, creando un ambiente idoneo ed adatto alle imprese e promuovendo l’occupazione, soprattutto giovanile, con l’obiettivo dell’equità dei trattamenti retributivi e del rispetto della dignità delle prestazioni del proprio ruolo lavorativo.

Occorre però essere pragmatici. Non possiamo promettere facili soluzioni e rimedi miracolosi. Le difficoltà economiche, sociali e politiche del presente sono destinate a durare ancora per i prossimi anni, ciò che è importante è saper intraprendere la giusta via per ridurre le conseguenze disastrose di questa crisi per il territorio ed i cittadini di Vernio. Vogliamo creare una strategia di crescita del nostro paese, nonostante tutte le innumerevoli difficoltà, come il patto di stabilità.

Vernio necessita di essere valorizzato. Crediamo che la formula vincente stia in ciò che la maggior parte delle persone credono sia il punto di debolezza del nostro paese: il suo territorio. Vernio è un luogo di salute e benessere, dell’ottimo cibo, delle belle passeggiate e di momenti rilassanti. Vernio è, inoltre, il luogo di un potenziale economico ancora da scoprire e sviluppare. Il territorio montano richiede cura ma questa, se fatta nel modo giusto, può diventare anche fonte di attività economica incentivante.

Per fare ciò è indispensabile ricorrere a sinergie e collaborazioni. È necessario che la Valle affronti i problemi comuni in un’ottica unitaria, come nel caso della viabilità e del trasporto pubblico. È necessario però che ci sia una sinergia anche con tutti gli abitanti di Vernio. I cittadini hanno bisogno di un Comune vicino e attento, ma anche il Comune ha bisogno di cittadini collaborativi. Crediamo fermamente che il volontariato sia una fonte irrinunciabile di risorse per il territorio, senza le quali molti interventi e attività sarebbero precluse. In questo contesto di reciprocità e di coesione sociale crediamo che Vernio possa trovare un’ottima spinta verso un futuro sostenibile ed innovativo.

Chi ha amministrato fino ad oggi il Comune lo ha fatto con grande onestà e rettitudine e lascerà ai futuri amministratori una situazione chiara e trasparente con bilanci solidi e sani. Dobbiamo allora raccogliere questa eredità e lavorare per attuare soluzioni concrete e in prospettiva per assicurare a Vernio ed ai suoi cittadini un futuro di ricchezze, non solo economiche.

 Un nuovo modo di far politica

 L’opinione pubblica a livello nazionale chiede ai partiti politici di cambiare, di garantire una buona amministrazione. Dobbiamo necessariamente trovare un modo nuovo di fare politica. Dobbiamo abbandonare le logiche istituzionali e aprirci alla società: il banco di prova ed il fondamento della politica.

Occorre promuovere un confronto aperto con il tessuto sociale del nostro territorio, calarci nei bisogni, domande, interessi e conflitti della comunità. Dobbiamo favorire la partecipazione alla vita dell’amministrazione della cosa pubblica e individuare nell’interesse collettivo la priorità delle nostre scelte.

Non possiamo rinunciare ad instaurare una dialettica tra l’amministrazione ed i cittadini.

Questo programma nasce proprio da un percorso partecipativo con le associazioni di volontariato e di categoria presenti sul nostro territorio, non solo, ma anche con tutti i cittadini che hanno espresso intenzione di essere coinvolti nella redazione del nostro programma elettorale.

 Il nostro è un Programma Democratico.

 COSTRUIAMO INSIEME IL FUTURO DI VERNIO

 CURA DEL TERRITORIO

 Il territorio di Vernio presenta notevoli complessità, soprattutto a fronte dei recenti cambiamenti climatici, che purtroppo sembrano essere sempre meno occasionali.

Per questo motivo crediamo che il programma della futura amministrazione debba necessariamente essere improntato alla prevenzione e manutenzione. Si tratta di interventi essenziali al fine di assicurare un progressivo miglioramento delle condizioni di sicurezza e della qualità paesaggistica del nostro territorio.

Crediamo che la buona amministrazione del territorio dovrà essere ispirata a pochi ma importanti punti:

Occorre innanzitutto porre in essere opere pubbliche di messa in sicurezza della viabilità e degli edifici pubblici.

È necessario che venga predefinito un piano di investimenti sul territorio, al fine di migliorare la sicurezza di tutto il Comune. Con un finanziamento da parte della Regione Toscana e Unione Europea di circa 500.000 euro l’anno per 10 anni sarà possibile intervenire in modo anticipato rispetto a eventi calamitosi, con numerosi vantaggi sia economici che non, per la popolazione ed il suo territorio.

Indispensabile per la cura del territorio è la collaborazione di tutta la cittadinanza. Saranno messi in atto incentivi, attraverso bandi, per stimolare la realizzazione di opere di messa in sicurezza delle proprietà private, con particolare riguardo per quelle situate in prossimità delle viabilità pubbliche. Inoltre, saranno premiate ed incoraggiate le attività di cura del manto boschivo del nostro appennino.

Attraverso la cooperazione con la popolazione sarà possibile aumentare l’occupazione attraverso l’impiego di lavoratori disoccupati e borse lavoro per giovani alle prime esperienze.

ENERGIE RINNOVABILI

 Il futuro ci impone di guardare anche alle energie rinnovabili come fonte di innovazione. Cura del territorio e dell’ambiente significa anche investire in energie pulite e politiche eco-sostenibili.

La produzione di energia da fonti rinnovabili è non solo innovazione ma è anche opportunità.

Vogliamo incentivare l’installazione di impianti sulle singole abitazioni, attraverso una semplificazione burocratica di permessi e procedure.

Occorre promuovere la produzione di energie rinnovabili anche attraverso la collaborazione con i privati, che ci permetterebbe di acquisire risorse finanziare attraverso convenzioni che prevedono misure di compensazione ambientale, cd. Royalties.

Attraverso l’incentivo alla produzione di energie rinnovabili sarà possibile dare una nuova spinta anche alle imprese presenti sul nostro territorio.

Interverremo sugli edifici e sulle infrastrutture comunali per renderli più efficienti da un punto di vista energetico. A fronte di un investimento iniziale sarà possibile ottenere un risparmio di spesa ordinaria per riscaldamento ed illuminazione.

PROMOZIONE DELLE IMPRESE E ATTIVITA’ PRODUTTIVE

 Le attività produttive e commerciali sono linfa vitale per il nostro territorio: fonte di benessere e posti di lavoro. Ad oggi purtroppo i problemi finanziari del pubblico hanno fatto sì che le imprese fossero penalizzate in tema di tassazione. L’incentivazione delle attività produttive sul nostro territorio attraverso anche sgravi fiscali sarà una priorità. Questo è possibile grazie agli investimenti sopramenzionati che prevedono risparmi per il Comune.

LA SCUOLA DI TUTTI

La scuola è un patrimonio di tutti ed è importante per il futuro di Vernio. Le scuole di Vernio necessitano miglioramenti strutturali e tecnologici.

Vogliamo reperire risorse adeguate da Stato e Regione Toscana per adeguare il patrimonio immobiliare scolastico alle esigenze della nostra popolazione scolastica e per la loro sicurezza. Siamo pronti anche a valutare con serietà e serenità la possibile dismissione di edifici del patrimonio comunale non più utilizzati o utilizzabili per reperire fondi da destinare a queste opere.

La scuola deve essere un trampolino di lancio per un futuro migliore e all’avanguardia delle nuove tecnologie. I nostri ragazzi devono disporre dei mezzi informatici necessari per ottenere una formazione adeguata. Dovremo impegnarci a dotare tutti gli edifici scolastici con il Wi-Fi e con idonee attrezzature informatiche.

UN NUOVO DISTRETTO SOCIO-SANITARIO

 Una delle priorità per la popolazione di Vernio è sicuramente il distretto socio-sanitario. È irrimandabile, ormai, dotare Vernio di una struttura adeguata e che possa offrire maggiori servizi e di migliore qualità. Ci impegneremo a promuovere in tempi più rapidi possibili la realizzazione di questa nuova opera, che richiederà un intervento sia pubblico che privato. L’uscente amministrazione lo ha già previsto nel regolamento urbanistico in approvazione. La nostra priorità sarà quella di coordinare questi interventi per far sì che questo progetto di un nuovo distretto socio-sanitario a Vernio possa decollare ed essere finalmente realizzato.

WELFARE E SERVIZI SOCIALI

 La popolazione italiana ha sempre più bisogno di servizi e assistenza, anche e soprattutto a seguito della crisi. I comuni montani come il nostro soffrono di questo deficit in modo più opprimente, dovuto anche al pesante taglio di fondi da destinare al sociale.

Lo stile di vita di Vernio passa innanzitutto attraverso la qualità dei servizi offerti al cittadino sul territorio. Il nostro obiettivo è quello di ridimensionare la diseguaglianza tra i cittadini provenienti da frazioni remote e cittadini dei nuclei abitativi più sostanziosi, tra i cittadini di Vernio e quelli delle realtà vicine.

Dobbiamo costituire una comunità solidale, di concerto con il volontariato, ed un fondo di solidarietà per le famiglie. Sarà nostro compito incentivare lo sviluppo di forme assistenziali per persone diversamente abili, rivolta soprattutto alla loro socializzazione ed al loro sostegno all’interno della nostra comunità.

Inoltre, la questione del Nuovo Ospedale di Prato deve indurci a ritenere ancora più importante e necessario un potenziamento dell’assistenza al cittadino sul nostro territorio, con particolare riguardo agli anziani.

Questa rete di protezione sociale dovrà essere pensata per rispondere alle diverse esigenze, dalla cura della salute e del benessere alla integrazione e partecipazione nella vita della collettività.

BANDA LARGA ED INNOVAZIONE

 Lo sviluppo di un territorio non può più prescindere dalla tecnologia. È il futuro di Vernio. Internet offre in sé nuove opportunità per il turismo, la qualità della vita, ma anche per il lavoro.

Dobbiamo creare l’opportunità per le imprese esistenti di migliorare il proprio business attraverso un accesso ad internet più veloce e efficiente. Inoltre, oggi stiamo assistendo ad un proliferarsi di nuovi tipi di impresa che si basano quasi esclusivamente su servizi di rete informatica, come le aziende di IT-business. Il nostro territorio, dotato di un’infrastruttura telematica all’avanguardia e di sgravi fiscali alle imprese potrebbe diventare un bacino di attrazione per questi nuovi tipi di impresa.

Anche i cittadini otterranno un beneficio dal potenziamento della rete internet. Banda larga significa avere un accesso al mondo del web al pari di chi vive in città.

La banda larga permetterà di continuare il processo di informatizzazione della Pubblica Amministrazione. Potremo estendere la possibilità di effettuare pagamenti online ed implementare il contatto con i cittadini che utilizzano queste tecnologie. Potremo inoltre rendere il nostro Comune semplice, aperto e soprattutto più trasparente. Vogliamo rendere i cittadini ancora più partecipi alla vita della nostra amministrazione anche con la condivisione pubblica del bilancio sul sito istituzionale attraverso la piattaforma #openbilancio e con la piattaforma comuni-chiamo per la segnalazione delle problematiche relative ai servizi comunali.

 GIOVANI, CULTURA E EUROPA

 Vernio deve diventare un luogo dinamico e adatto anche ai giovani. Vogliamo promuovere, collaborando anche con i gruppi di giovani già attivi nel Comune, l’organizzazione di iniziative che mettano al centro i giovani cercando di creare aggregazione e condivisione consentendo in alcune occasioni anche deroghe, ove possibile, nel rispetto delle norme. Purtroppo sempre più ragazzi lasciano l’Italia e soprattutto le aree montane come le nostre. Dobbiamo cercare di riavvicinare i giovani a Vernio e alla cultura del nostro territorio appenninico. Una seria promozione delle attività legate al manifatturiero e all’agricoltura e allevamento, accompagnata da nuove infrastrutture più efficienti, anche telematiche, offrirà l’occasione di rivalorizzare Vernio, renderlo più concorrenziale ed un luogo di giusto compromesso tra tradizioni e futuro.

Dobbiamo dare la possibilità ai giovani di ridisegnare Vernio, sostenendo ed incentivando progetti innovativi per lo sviluppo del nostro territorio e della nostra comunità, mantenendo sempre alti i valori della nostra storia.

Al MUmaT,  Museo  delle  macchine  tessili all’ex Meucci, dovrà essere data nuova energia, anche tramite la collaborazione di Prato e il Museo del Tessuto, affinché venga riconosciuto allo stesso il ruolo di momento fondamentale di conoscenza storico culturale della tradizione produttiva dell’intero distretto tessile pratese.  La Biblioteca Petrarca di S. Ippolito dovrà continuare e migliorare quell’esperienza di luogo non solo di cultura ma anche per il cittadino.

Crediamo sia indispensabile, oggi più che mai, diffondere la cultura dell’Europa. Vernio ha costantemente curato i rapporti con i nostri comuni gemellati e dobbiamo impegnarci a rendere tutta la cittadinanza ancora più partecipe di questi scambi. Europa, secondo noi, significa opportunità.

MOBILITA’ E TRASPORTO PUBBLICO

 L’uguaglianza dei cittadini deve innanzitutto passare attraverso l’uguaglianza di opportunità. La nostra Comunità deve essere in grado di muoversi liberamente, sia verso Prato che nelle numerose frazioni del nostro territorio, anche con i mezzi pubblici. I tagli alle risorse provenienti dallo Stato e dalla Regione sono inevitabilmente un problema ma questo non può e non deve essere un ostacolo insormontabile. Questa difficoltà costituisce uno stimolo per ripensare al sistema di trasporto pubblico sul nostro territorio, partendo innanzitutto dall’indirizzare le risorse a servire aree oggi meno interessate dal trasporto pubblico.

Dobbiamo ottenere un miglior collegamento via treno con Prato, Firenze e Bologna. Al contempo, dobbiamo realizzare una rete più efficiente di minibus versatili e frequenti, soprattutto dalle frazioni al centro di Vernio ed alla stazione. Ciò permetterà a tutte le persone, che per esigenze personali e di comodità, utilizzano ed utilizzeranno i mezzi pubblici, di avere a disposizione un sistema di trasporto complementare autobus-treno, per raggiungere dalla propria abitazione le principali città vicine.

Occorre poi rendere disponibile un’area di parcheggio adeguata al numero di pendolari che quotidianamente utilizzano il treno. Ciò permetterà contemporaneamente di riqualificare l’area verde in prossimità della stazione.

Dobbiamo pensare anche a chi decide di raggiungere Prato e Firenze con il proprio mezzo privato. La SR325, con l’abolizione delle Province, rischia di finire nell’oblio. Noi non lo possiamo permettere e la nostra soluzione consisterà nel proporre alla Regione di affidare la gestione della strada, fino ad oggi di competenza della Provincia, all’Unione dei Comuni. Questo renderà i comuni di Vernio, Vaiano e Cantagallo i principali amministratori della SR325.

TURISMO & SPORT

 Vernio possiede tesori paesaggistici, artistici e culturali notevoli. I nostri boschi, i nostri fiumi, le nostre montagne, le nostre aree protette sono patrimoni splendidi ed è nostro dovere farli conoscere a tutte le persone amanti della natura e della tranquillità.

Sarà nostro compito promuovere sport, quali trekking e le altre attività naturalistiche complementari, come le escursioni a cavallo e in bici. Dobbiamo riscoprire e far apprezzare le aree nascoste del nostro territorio anche attraverso la diffusione della nuova app sperimentale “Prato-Trek”, e del progetto “Quovadis” per la ricerca delle persone disperse, uno strumento necessario anche dal punto di vista della sicurezza del cittadino.

Vogliamo implementare l’utilizzo delle strutture sportive presenti sul nostro territorio.

Occorre, inoltre, valorizzare e promuovere anche altri sport come per esempio l’arrampicata, il golf, il tennis, la pallavolo, il basket, ecc., valutando anche la possibilità di creare nuovi spazi idonei per tali attività.

Anche tutte le altre attività come la caccia, la pesca ed altri sport e hobby dovranno ricevere le necessarie attenzioni da parte dell’Amministrazione in quanto spesso costituiscono fenomeni di notevole rilevanza sociale e presentano riflessi anche di natura turistica.

Il palazzo comunale, la storia dei Conti Bardi, la Pieve di Sant’Ippolito, la Badia di Montepiano e tutte le altre strutture storiche sono di notevole interesse e costituiscono una grande attrattiva, se fatti conoscere adeguatamente al di fuori della nostra Comunità.

Non solo, ma Vernio possiede una cultura enogastronomica di eccellenza. Il buon cibo è ciò che ciascun turista si aspetta di trovare quando visita un luogo come il nostro, e a Vernio ciò non manca. Dobbiamo dunque sostenere il turismo, promuovere il nostro magnifico territorio e far conoscere le nostre tradizioni, a partire da Montepiano, con la sua offerta ricettiva e gastronomica.

Vogliamo rendere ancora più speciali e diffusi i prodotti della nostra terra, frutti di passione e tradizioni genuine. Se ci impegniamo a far conoscere al di fuori della provincia di Prato queste nostre tradizioni culinarie, anche l’immagine di Vernio ne risentirà positivamente.

Per poter esprimere tutta la potenzialità del nostro territorio dobbiamo essere uniti. Vogliamo creare un coordinamento che promuova le attività produttive ed i servizi che Vernio offre. Anche qui, infrastrutture adeguate e sinergie con Prato e Firenze saranno indispensabili per una buona riuscita.

AGRICOLTURA E ALLEVAMENTO

 Pensiamo sia il tempo giusto per vivere il territorio come opportunità di impresa: agricoltura e allevamento sono mestieri tradizionali che possono dare nuove opportunità di sviluppo e di occupazione. E le risorse possono e devono rinascere anche dal bosco: la produzione di bio masse è una prospettiva concreta che porta con sé molti vantaggi a partire da occupazione, reddito e manutenzione dei terreni.

SICUREZZA

 Sempre più frequenti anche sul nostro territorio sono i casi di furti nelle abitazioni e nelle attività commerciali, artigianali e industriali presenti sul nostro territorio. Pur non essendo il tema della sicurezza e dell’ordine pubblico di diretta competenza dei comuni, i comuni possono comunque mettere in campo tutte quelle strategie e tecnologie necessarie per cercare di arginare e limitare il problema, pensiamo di realizzare un sistema di videosorveglianza che possa controllare tutti gli accessi al nostro territorio e mettere questo strumento a disposizione delle forze dell’ordine che operano sul nostro territorio.

.